TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 15/08/2020 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 EDITORIALS & OP-EDS 
EDITORIALS & OP-EDS / Vertice UE: comunque finirà male
Date of publication at Tlaxcala: 20/07/2020
Translations available: English  Français  Deutsch  Español 

Vertice UE: comunque finirà male

Giorgio Cremaschi

 

Oramai è chiaro che dal vertice UE o non verrà nessun accordo per veri aiuti a chi ha più subìto la strage e i danni sociali della pandemia, o verrà un accordo feroce e ingiusto, sul modello di quelli imposti dalla Troika alla Grecia.

 

E questo non solo per i veti del governo di destra dell’ Olanda, paradiso fiscale autorizzato dalle regole UE, regole confermate dalla sentenza della Corte Europea che ha autorizzato Apple ad evadere le tasse in Irlanda. No, non è solo Rutte che nega veri aiuti a chi ne ha bisogno, ma la stessa costituzione della UE. Che è fondata sul liberismo e sulla competitività estrema e non sulla solidarietà e la giustizia sociale.

La UE è nata per distruggere, non per rafforzare, la principale conquista europea: lo stato sociale. E anche qui non si dia colpa solo alla “burocrazia”.

Il potere nella UE è quello delle classi dominanti europee, dei partiti e dei governi di destra e di finta sinistra. La UE è un progetto economico e politico di destra sociale ed economica, che non può essere cambiato senza metterne in discussione le fondamenta.

La prova di questo emerge ogni volta che esploda una crisi, da quella finanziaria del 2008, a quella greca, a quella attuale, più grave di tutte. Ogni volta la UE dà il peggio di sé. Un autentico europeista democratico dovrebbe considerare suoi avversari totali la struttura di potere ed i principi della Unione Europea, così come essi sono oggi. Ma sappiamo tutti che in realtà l’europeismo, almeno in casa nostra, è in gran parte ipocrisia e menzogna di classe.

Perché la Confindustria e tutti i suoi partner politici, più ancora che gli improbabili aiuti, vogliono quelle “riforme” liberiste che li accompagnerebbero. Cioè più privatizzazioni, più precarietà del lavoro, meno diritti sociali. La UE è il problema non la soluzione.





Courtesy of L'Antidiplomatico
Source: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-vertice_ue_comunque_finir_male/6121_36275/
Publication date of original article: 18/07/2020
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=29362

 

Tags: UEropaFrugali contro NaniEurodittaturaCrisi del coronavirus
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.