TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 21/11/2019 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 EUROPE 
EUROPE / Alternanza senza alternative: i greci hanno votato
Date of publication at Tlaxcala: 12/07/2019
Original: Grèce : a voté !

Alternanza senza alternative: i greci hanno votato

Panagiotis Grigoriou Παναγιώτης Γρηγορίου

Translated by  Franz-CVM

 

Presunto paese, presunto voto. L’alternanza senza alternative, con gli occhi sbarrati o meno, di Kyriakos Mitsotakis e Aléxis Tsipras subito dopo il passaggio del cosiddetto potere, lunedì 8 luglio. Atene a 40 gradi Celsius è fatto di stagione. Quasi il 43% di astensione ed ecco “questa chiara vittoria” della Nuova Democrazia con una percentuale di poco meno del 40% secondo i media e gli elettori. Quindi siamo… salvi. Già alle Meteore, i monaci avvertono i loro visitatori: “Attenzione, pericolo di caduta”. Ma potrebbe già essere troppo tardi, in un certo senso… in attesa del miracolo!

Sguardi di Kyriakos Mitsotakis e Aléxis Tsipras. Atene, Luglio 2019 (Agenzia fotografica IN)

La gente ha scelto a metà, nella capitale, come nei seggi elettorali in Tessaglia. Tempo dell’Impero, ora si può tornare all’ovile, prendersi cura dei pomodori del giorno, guadagnarsi la vita, anche perderla. Felici quelli come … i nostri turisti cinesi alle Meteore che, probabilmente, non votano. Tempi moderni!
Come già detto, il paese accoglie i suoi turisti di stagione come se nulla fosse accaduto e tuttavia questo è il momento, il momento in cui diventa possibile prendere la piena consapevolezza della nostra… Tarda Antichità. L’indebolimento del paese, il suo crollo multiplo, morale, sociale, economico e culturale, che porta dritto… verso la minaccia della sua riduzione territoriale attraverso una guerra subdola e asimmetrica, ancora in corso, questa è comunque l’idea più diffusa dal 2015 e per una buona ragione.

Eh, sì. Il tempo di cui stiamo parlando, ricordiamolo ancora una volta, [leggendo] André-Jean Festugière, attraverso le pagine del suo “Epicuro e i suoi dèi”, risalente al 1946. Nel suo lavoro parla di questa (altra) mutazione, quella avvenuta tra l’era delle città democratiche (soprattutto Atene) del periodo classico, e quella degli imperi, prima quello macedone, poi ellenistici poi e infine romano. Uno shock… ben digerito infine dall’uomo comune.

 

Il paese avrà votato, per così dire . Tessaglia 7 Luglio 2019

Ritorno all’ovile. Tessalia, Luglio 2019

Turisti cinesi alle Meteore. Tessaglia, Luglio 2019

 

 

“L’uomo, con la propria coscienza ed i propri bisogni spirituali, non travalicava il cittadino. [Egli] trovava tutta la propria realizzazione nella sua funzione di cittadino. Come non accorgersi che, nel giorno in cui le città di Grecia perdono il rango di Stato autonomo diventando semplici comuni in uno Stato più grande, un impero, perdono la loro anima? Rimane un habitat, un ambiente materiale: non è più un ideale. Non vale più la pena di vivere e morire per essa. L’uomo, da allora, non ha più sostegno morale e spirituale”.
“Molti, dal III secolo in poi, emigrarono, andarono a cercare lavoro e fortuna negli eserciti dei Diadochi o nelle colonie che costoro fondarono. Presto, ad Alessandria d’Egitto, ad Antiochia di Siria, a Seleucia sul Tigri, a Efeso, furono create città relativamente enormi per l’antichità – da 2 a 300.000 abitanti; l’uomo non è più curato, sostenuto, come era nella sua piccola patria dove tutti si conoscevano, di padre in figlio. Diventa un numero, come l’uomo moderno, per esempio a Londra o Parigi. È solo, e fa l’esperienza della sua solitudine. Come reagirà?” (André-Jean Festugière, Epicuro e i suoi dei,1946).

Continua a leggere





Courtesy of Comedonchisciotte
Source: http://www.greekcrisis.fr/2019/07/Fr0736.html#deb
Publication date of original article: 09/07/2019
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=26506

 

Tags: Elezioni grecheTsiprasMitsotakisGrecia
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.