TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 21/09/2019 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 EUROPE 
EUROPE / Sea-Watch e la Capitana Rackete applicano i diritti umani dove l'UE fallisce
Date of publication at Tlaxcala: 01/07/2019
Original: Sea-Watch and Cpt. Rackete enforce human rights where EU fails
Translations available: Français  Español  Deutsch 

Sea-Watch e la Capitana Rackete applicano i diritti umani dove l'UE fallisce

Sea-Watch

Translated by  TLAXCALA ΤΛΑΞΚΑΛΑ ТЛАКСКАЛА تلاكسكالا 特拉科斯卡拉

 

  • Sea Watch 3 entra nel porto di Lampedusa senza autorizzazione

  • Sbarco imminente

  • Capitana sotto inchiesta

 

Né la Commissione europea né alcun governo europeo hanno trovato una soluzione per lo sbarco dei restanti 40 sopravvissuti a bordo di Sea-Watch 3. La Commissione europea non è riuscita a trovare una soluzione per lo sbarco dei restanti 40 sopravvissuti. Alla fine fu la Capitana Carola Rackete che fu costretta e disposta ad assumersi le proprie responsabilità e che portò la gente al sicuro da tutte le avversità. Senza permesso entrò nelle acque italiane e più tardi nel porto di Lampedusa. Ha fatto valere i diritti delle persone salvate di essere sbarcate in un luogo sicuro.

Mentre il ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini, sfugge vile al processo per rapimento nel caso di Diciotti e SeaWatch 3, SeaWatch è pronta ad assumersi la piena responsabilità di far rispettare i diritti umani, la legge del mare e la costituzione italiana. Continueremo a salvare vite umane in mare. Non ci arrenderemo e difenderemo la solidarietà contro ogni politica disumana e razzista sia da parte dei singoli politici che delle istituzioni europee.

Alle 01:30 di questa notte - dopo 16 giorni di giochi politici sulle spalle dei riscattati e dell'equipaggio della nave - il Sea-Watch 3 è entrato nel porto di Lampedusa senza il permesso di sbarcare i restanti 40 sopravvissuti. La nave aveva dichiarato di essere entrata nelle acque territoriali italiane in stato di necessità, quasi 60 ore prima. Tuttavia, non era arrivata alcuna autorità di assistenza e non era stato previsto lo sbarco delle persone salvate a bordo. "Non siamo sollevati, siamo arrabbiati", dice la Capitana Carola Rackete, "questo sbarco avrebbe dovuto avvenire più di due settimane fa e avrebbe dovuto essere coordinato invece che ostacolato dalle autorità. I governi europei nei loro uffici con aria condizionata hanno giocato con la vita di queste persone per più di 16 giorni. Questo è disumano, inaccettabile e probabilmente contro ogni singola costituzione che queste persone affermano di rappresentare. E' una vergogna sia per l'Europa che per l'Unione, per come tutti hanno incolpato gli altri per il blocco, mentre nessuna istituzione europea era disposta ad assumersi le proprie responsabilità, fino a quando non sono stato costretta a farlo io stessa".

Inoltre la Capitana è stata messa sotto inchiesta e agli arresti domiciliari per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e dell'ingresso illegale nelle acque territoriali italiane. "Siamo orgogliosi della nostra capitana, ha fatto esattamente la cosa giusta. Ha seguito la legge del mare e ha portato le persone in salvo. Al posto di lei, Matteo Salvini dovrebbe essere indagato per rapimento e violazione del diritto internazionale. Troppo spesso ha evitato vilmente di essere perseguito contando sulla sua immunità parlamentare", dice il presidente di Sea-Watch Johannes Bayer. "Sono disposta ad affrontare le conseguenze delle mie decisioni, come ci si aspetta da un capitano. E il signor Salvini?", chiede la Capitana Carola Rackete.

 





Courtesy of Tlaxcala
Source: https://sea-watch.org/en/sw-and-cpt-enforce-human-rights-eu-failed/
Publication date of original article: 29/06/2019
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=26410

 

Tags: Sea-Watch 3Carola RacketeSalvininiItaliettaFortezza UEropaMigranti in Mediterraneo
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.