TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 18/06/2019 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 LAND OF PALESTINE 
LAND OF PALESTINE / La soluzione a un unico stato ... ebraico!
Date of publication at Tlaxcala: 09/04/2019
Original: The One Jewish State Solution
Translations available: Français 

La soluzione a un unico stato ... ebraico!

Gilad Atzmon جيلاد أتزمون گيلاد آتزمون

Translated by  Alba Canelli

 

Alcuni dei commentatori più avanzati sulla questione israelo-palestinese hanno convenuto tra loro che la "soluzione a un unico stato" equivale a retorica vuota per la semplice ragione che la Palestina è già uno "stato unico": ha confini naturali, una rete elettrica e persino un prefisso internazionale (+972). Ma questa bellissima terra storica, che si estende dal fiume al mare, è dominata da un'ideologia straniera e ostile, razzista, suprematista e ignobile per gli indigeni del paese.

Alcuni di questi analisti perspicaci sono rimasti disorientati da un particolare cambiamento nella politica israeliana: mentre la cosiddetta "sinistra" israeliana difende la segregazione razziale ed etnica tra ebrei e palestinesi adottando la soluzione dei due stati, è di fatto, l'estrema destra sionista che ha costantemente insistito sull'integrazione del "territorio" attraverso le annessioni israeliane.

Mentre pochissimi membri della sinistra israeliana si sono mobilitati per la richiesta di una soluzione a uno stato, sembra che il primo ministro Benjamin Netanyahu e l'intera destra israeliana siano entusiasti di questa idea.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu si è impegnato sabato ad estendere la sovranità israeliana alle colonie in Cisgiordania se sarà rieletto nelle elezioni di martedì prossimo.

La dichiarazione di Netanyahu non dovrebbe sorprenderci. Due settimane fa, un sondaggio di Ha'aretz ha rivelato che il 42% degli israeliani era favorevole all'annessione della Cisgiordania. Apparentemente, il 16% degli intervistati sostiene l'annessione dell'intera Cisgiordania senza dare alcun diritto politico ai palestinesi che vivono lì. Immagino sia difficile non vedere la logica politica dietro la promessa del Primo Ministro Netanyahu di annettere le colonie. Netanyahu, che probabilmente costituirà il prossimo governo israeliano, sta cercando di attirare gli elettori israeliani di estrema destra. Vuole che martedì votino per il Likud piuttosto che "sprecare" il loro voto per un piccolo partito di estrema destra o un altro.

C'è, ovviamente, una grande differenza tra l'appello in favore di un solo stato da parte di attivisti in solidarietà con la Palestina e di Netanyahu. Mentre i difensori dei diritti dei palestinesi fanno riferimento a un singolo stato democratico, Netanyahu non è affatto attaccato alla democrazia. È fedele solo alla popolazione ebraica e ciò che offre in pratica è una "soluzione a un solo stato ebraico". Dopotutto, Israele si definisce "lo stato ebraico" ed è lì per servire un popolo, mentre nega agli altri i loro diritti più elementari. Israele, come sappiamo, non è uno stato dei suoi cittadini, è uno stato dei suoi cittadini ebrei. Nel momento in cui Israele verrà a patto col suo peccato e si trasformerà in uno stato dei suoi cittadini, indipendentemente da razza, etnia o credo religioso, sarà ribattezzato.

Si potrebbe pure chiamarlo Palestina.




Courtesy of Tlaxcala
Source: https://www.gilad.co.uk/writings/2019/4/7/the-one-jewish-state-solution
Publication date of original article: 07/04/2019
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=25762

 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.