TLAXCALA تلاكسكالا Τλαξκάλα Тлакскала la red internacional de traductores por la diversidad lingüística le réseau international des traducteurs pour la diversité linguistique the international network of translators for linguistic diversity الشبكة العالمية للمترجمين من اجل التنويع اللغوي das internationale Übersetzernetzwerk für sprachliche Vielfalt a rede internacional de tradutores pela diversidade linguística la rete internazionale di traduttori per la diversità linguistica la xarxa internacional dels traductors per a la diversitat lingüística översättarnas internationella nätverk för språklig mångfald شبکه بین المللی مترجمین خواهان حفظ تنوع گویش το διεθνής δίκτυο των μεταφραστών για τη γλωσσική ποικιλία международная сеть переводчиков языкового разнообразия Aẓeḍḍa n yemsuqqlen i lmend n uṭṭuqqet n yilsawen dilsel çeşitlilik için uluslararası çevirmen ağı

 17/11/2019 Tlaxcala, the international network of translators for linguistic diversity Tlaxcala's Manifesto  
English  
 EUROPE 
EUROPE / 22 Marzo: 50 anni dopo
Date of publication at Tlaxcala: 23/03/2018
Original: 22 Mars : 50 ans après
Translations available: Español 

22 Marzo: 50 anni dopo

Fausto Giudice Фаусто Джудиче فاوستو جيوديشي

Translated by  Alba Canelli

 

Nel 1968, la RER* non esisteva ancora, Nanterre era lontana da tutto, proprio accanto alla più grande baraccopoli d'Europa, baluardo della resistenza algerina durante la guerra di indipendenza. Personalmente, ho scoperto questa università nel pomeriggio di giovedì 25 aprile 1968, quando siamo andati a dare una mano ai compagni per dare il benvenuto come era dovuto a Pierre Juquin, deputato e responsabile dei rapporti con gli intellettuali al comitato centrale del Partito comunista francese.

Era venuto per fare una presentazione sulla crisi dell'università e le soluzioni suggerite dai comunisti, ma un fronte che raggruppava maoisti e anarchici gli impedì di prendere la parola. L'atrio dell'università era stata tappezzato di manifesti come "Giuda Juquin" o "Lecanuet del PCF" (Lecanuet era un politico di destra, "modernista-liberale") e nell'aula dove doveva parlare, un magnifico striscione proclamava "La classe operaia e gli intellettuali rivoluzionari vomitano il revisionismo". Daniel Cohn-Bendit era sul palco. Cominciò a saltellare sulla sua sedia per calmarci, urlando ripetutamente: "Democrazia operaia, democrazia operaia, compagni". Non lo ascoltammo. Alla fine, Juquin è fuggito, protetto dalle sue guardie del corpo del servizio d'ordine del comitato centrale, in giacche nere di pelle tre quarti.

Il mio ricordo più forte è quello di un'immagine degna di un quadro di Gérard Fromanger: sul prato del campus, al tramonto, le sagome di Juquin e delle sue guardie del corpo che corrono verso la DS19 revisionista. Juquin guadagnò così il soprannome di "Juquin-coniglietto". Racconterò il seguito nel prossimo capitolo di "Sei Otto", che sarà pubblicato ad aprile. 

* RER, acronimo in francese di Réseau Express Régional (rete ferroviaria espressa regionale). Il termine RER è comunemente usato per riferirsi al sistema di treni suburbani della regione parigina
 
Due volantini indicano il percorso del movimento, tra marzo 1967 e maggio 1968
 
COS'È 
IL CAOS SESSUALE? 


- è appellarsi nel letto coniugale alla legge del "dovere coniugale",
- è contrarre un legame sessuale per tutta la vita senza aver precedentemente conosciuto il partner sessualmente,
- è "dormire" con una ragazza proletaria perché lei "non è proprio il meglio" e allo stesso tempo non pretendere "una cosa del genere" da una ragazza "adatta", 
è la brama di una vita di sordida prostituzione o l'attesa, in conseguenza dell'astinenza, della "notte di nozze",
- è far culminare il potere virile nella deflorazione,
- a quattordici anni, mentalmente e avidamente, da cima a fondo, sbavare con immagini di donne seminude, e poi, a vent'anni, entrare nelle liste come nazionalisti per "la purezza e l'onore delle donne",
- è rendere possibile l'esistenza di folli e inculcare le loro fantasie malvagie a decine di migliaia di giovani,
- è punire i giovani per il reato di autocompiacimento e far credere agli adolescenti che perdono, per eiaculazione, il midollo spinale,
- è tollerare l'industria pornografica,
- eccitare gli adolescenti con film erotici, beneficiarli, ma negare loro l'amore naturale e la soddisfazione sessuale facendo appello, inoltre, alla cultura.
COSA NON È 
IL CAOS SESSUALE! 

È desiderare per reciproco amore il mutuo abbandono sessuale senza tener conto delle leggi stabilite e dei precetti morali e agire di conseguenza,
- è liberare i bambini e gli adolescenti dai sensi di colpa sessuale e lasciarli vivere secondo le aspirazioni della loro età,
- non è quello di sposarsi o legarsi durevolmente senza conoscere esattamente il partner sul piano sessuale,
- è mettere al mondo i bambini solo quando lo si desidera e si può allevarli,
- non è pretendere da qualcuno il diritto all'amore e all'abbandono sessuale,
- non è quello di uccidere il partner per gelosia,
- non è avere rapporti con le prostitute, ma con amiche del proprio ambiente,
- non è fare l'amore sotto i portoni, come gli adolescenti nella nostra società, ma desiderare di farlo nelle stanze pulite e senza essere disturbati,
- infine non è mantenere un matrimonio infelice ed estenuante con scrupoli morali, ecc.
La discussione culturale non si fermerà e il movimento culturale rivoluzionario non vincerà se questi problemi non vengono risolti. 

 


Wilhelm Reich, Manifesto di Sexpol, Vienna, Austria, 1936
Associazione dei residenti della città universitaria di Nanterre, Francia, marzo 1967
 

 





Courtesy of Tlaxcala
Source: https://bastayekfi.wordpress.com/2018/03/22/22-mars-50-ans-apres/
Publication date of original article: 22/03/2018
URL of this page : http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=23049

 

Tags: Movimento 22 MarzoDolce FranciaRivoluzioneRivolte logiche
 

 
Print this page
Print this page
Send this page
Send this page


 All Tlaxcala pages are protected under Copyleft.